Avete mai visto un lemure ubriaco?

Vivaci, carini e pelosi! Stiamo parlando dei lemuri, uno dei nostri antenati più simpatici.

Molte cose ci accomunano, ma una in particolare è stata recentemente studiata dai ricercatori del Dartmouth College: la passione per l’alcol.

Lo studio mette in luce come i lemuri preferiscano il nettare dei fiori con un maggior tasso alcolico, caratteristica che li rende più calorici. Una capacità, quella “non ubriacarsi al primo fiore”, resa possibile grazie alla produzione, come nell’uomo, di enzimi in grado di metabolizzare l’alcol. Questa molecola ci accomuna anche con altre scimmie antropomorfe come gorilla o scimpanzé.

Secondo gli antropologi, durante l’evoluzione umana, la passione per l’alcol potrebbe essere stata uno dei moventi alla base dello sviluppo dell’agricoltura, essenziale per produrre le prime bevande alcoliche dalle misteriose capacità afrodisiache.

D’altronde… chi ha mai visto un lemure ubriaco?! 🙂

Forse ti interessa anche:

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *