#Nessunascusa: fotopetizione della Rete della Consocenza.

Contro ogni stereotipo, contro ogni discriminazione e questa cultura violenta e sessista che giustifica uno stupro chiediamo subito programmi di educazione sessuale e alle differenze nelle scuole affinché si cresca consapevoli del proprio corpo, della propria sessualità e di quella degli altri senza prevaricazione e violenza. Inoltre, non vogliamo che il dibattito su questa gravissima sentenza diventi strumento per qualcuno per ripresentare la donna come soggetto debole, come vittima senza riflettere sul contesto socio-culturale in cui viviamo. Pretendiamo che questo Governo metta in campo politiche reali di Welfare che favoriscano l’emancipazione economica e sociale di tutti, anche delle donne. È in atto un pericoloso arretramento culturale mentre moralismi, perbenismo e repressione fioriscono nel silenzio più totale!

o-SSS-570

Il dibattito sull’assoluzione dei sei ragazzi accusati di aver stuprato una loro coetanea fa ancora discutere. Per i giudici della Corte D’Appello la giovane “denunciò il rapporto sessuale per rimuovere un suo “discutibile momento di debolezza e fragilità”.

La Rete della Conoscenza ha quindi deciso di lanciare la fotopetizione ‪#‎Nessunascusa‬.

Pensiamo che le immagini parlino da sole e, come sempre, vi ricordiamo che “libertà è partecipazione”.

o-CCC-570

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *