Amore internazionale: la Liguria apre le braccia ai profughi.

Chi crede che al mondo non ci siano più le “buone azioni di una volta” farà bene a ricredersi.

La Liguria, infatti, ha aperto le braccia ai profughi. Anzi, ha fatto molto di più. Ha aperto le porte delle proprie case e delle proprie comunità.

Li ha accolti con le chitarre, con volti di bambini sorridenti e di mamme contente di poter crescere culturalmente e spiritualmente.

“Visto che mancano posti, perché non mettere a disposizione per una famiglia di migranti l’appartamento che stiamo ristrutturando?”

La notizia sta rimbalzando per il Web, fa impazzire Internet come poche altre hanno fatto. E pensare che c’è ancora chi pensa che l’Italia sia un Paese irrecuperabile!

image

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *