La vera storia di un cigno nero.

Parlando di Misty Copeland si possono dire tante cose: una carriera costellata di successi, una posizione tra le persone più influenti al mondo secondo il  Time. Ma Misty Copeland è soprattutto un simbolo, un’incarnazione del sogno americano.

Una famiglia poverissima, un’infanzia a dormire in 7 nelle camere di motel, la guerra alla povertà. La scoperta, a 13 anni, della danza. Lo studio grazie alle borse di studio, un’adozione che la separerà temporaneamente dalla famiglia.

Eppure, al di là di tutto questo, di Misty si può dire che è l’unica solista afroamericana dell’American Ballet Theatre.

Più in alto di così si può solo sognare.

Noi, da parte nostra, sorridiamo con lei.

images

 

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *