Tutti differenti, tutti unici; insieme contro le discriminazioni.

Lo scopo è quello di lanciare un messaggio di legalità, coinvolgendo in prima persona i giovani affinché si impegnino, con il sostegno del personale della Direzione Centrale Polizia Criminale e degli uffici territoriali, per contrastare tutti insieme le discriminazioni, denunciare i crimini d’odio e diffondere la cultura dell’accoglienza e dell’inclusione.

Questo è lo slogan della campagna itinerante di educazione alla legalità e di sensibilizzazione, iniziata il 7 maggio, realizzata dall’Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori, di cui fanno parte anche la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri. Figure nell’occhio del ciclone, di questi tempi.

La Campagna si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado che, insieme agli esperti della Polizia, affronteranno il tema delle discriminazioni che coinvolgono in maniera particolare il mondo adolescenziale e analizzeranno i vari pregiudizi di età, genere, etnia, orientamento sessuale, religione, disabilità nei diversi ambiti lavorativo, scolastico, sportivo.

Ci saranno anche convegni, workshop, dibattiti tematici rivolti ai dirigenti scolastici, ai docenti, agli educatori, ai genitori, alle varie associazioni impegnate sul territorio. Queste le tappe complete del tour: Padova 8 maggio; Modena 11 maggio; Bologna 12 maggio; Ravenna 13 maggio; Ancona 14 maggio.  Non mancate!

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *