La Sardegna che non conosci

Se chiudiamo gli occhi pensando alla Sardegna, subito appaiono alla nostra mente immagini di acque cristalline, corpi abbronzati, aperitivi al tramonto e vita notturna. Se ci ripensiamo meglio. magari ci verrà inmente anche “Hotel Supramonte”, famoso brano di De Andrè che ricorda il rapimento da parte dell’ Anonima Sequestri nella serata del 27 agosto 1979.  Di questa Sardegna, selvaggia e bellissima, voglio parlarti oggi.

Nei prossimi due anni, infatti, verrà realizzato un progetto straordinario:
100 chilometri di tracciato per mountain bike, trekking ed escursioni a cavallo, lungo le vie dei pastori del Gennargentu, del Supramonte e di Perda ‘e Liana, da Santa Teresa di Gallura fino a Castiadas.


“Un percorso godibilissimo dal punto di vista paesaggistico naturalistico e storico-archeologico. Saranno realizzate diverse aree di sosta, con recupero di fontane naturali, vecchi ovili e punti panoramici, ma anche endemismi botanici, flora e fauna. E’ un ottimo progetto per agganciare le fasce di turismo che possono raggiungere l’interno: un turismo più lento che si nutre di paesaggio, natura ed esperienze “.

Una Sardegna pura, che non conosci e forse no nti aspetti.

Che dire? Ci vediamo lì!


Forse ti può interessare anche:

Riscoprire Leonardo da Vinci

Giafar il Siciliano; il filo rosso Sicilia-Egitto

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *