Paesi Bassi: dai rifiuti nascono parchi

I rifiuti plastici sono ormai diventati un problema di livello mondiale, basti pensare alla Pacific Trash Vortex (leggi qui!) un’immensa isola di plastica galleggiante che come estensione supera la superficie degli USA.

Per limitare il riversamento di questi rifiuti nei mari, il comune di Rotterdam dal 2014 sta “pescando” con apposite reti galleggianti la plastica presente nei fiumi cittadini per riciclarla costruendo grandi piattaforme esagonali collegabili tra loro. Queste superfici galleggianti saranno poi in grado di ospitare piante, animali acquatici e panchine a disposizione degli abitanti della importante città portuale.

Il progetto, che ha inaugurato i primi 140 metri quadrati di piattaforme galleggianti, si propone come una soluzione locale al problema del riscaldamento globale e intende dimostrare che la plastica recuperata nei fiumi e nei mari può ancora essere riciclata per diventare una valida risorsa.

L’idea è promossa dalla Recycle Island Foundation in collaborazione con la municipalità di Rotterdam, il parco mira ad ampliare la superficie galleggiante nei prossimi anni favorendo una maggiore consapevolezza nella gestione comunitaria dei rifiuti plastici.

 

Forse ti interessa anche:


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

NEWSLETTER!

 

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *