Arriva il freddo: non rinunciate allo sport, ma occhio alle “trappole”!

L’estate è oramai passata da diverse settimane: siamo stati costretti ad abbandonare il mare, a dire addio alle spiagge, e presto vedremo anche il sole oscurarsi sempre più spesso. A breve le giornate si accorceranno sempre di più e il freddo si farà via via più forte e più pungente. E, tra le altre cose, potremmo sentir calare la voglia di fare attività fisica. Eppure non è questo lo spirito giusto con il quale vanno affrontati l’autunno e l’inverno, perché lo sport resta importantissimo nonostante il cambio di stagione. Bisogna però fare attenzione alle “trappole”: non solo geloni, contratture e strappi dovuti al freddo, ma anche umidità e… funghi della pelle.

 

Dallo sport all’aperto a piscine e palestre

Con l’arrivo dell’autunno, molti scelgono di passare dall’attività fisica all’aperto a quella al chiuso. È una scelta che alle volte appare obbligata, per via di un clima che si fa sempre più spesso impietoso nei confronti degli sportivi. In questo periodo si assiste così ad un vero e proprio boom di iscrizioni presso servizi come le palestre e le piscine coperte. Molti di noi smetteranno di correre al parco, preferendo un “caldo” tapis roulant rinchiuso fra quattro mura; altri invece decideranno di lasciare momentaneamente l’acqua del mare in favore di quella delle piscine, e il panorama ne risentirà inevitabilmente.

Ad ogni modo, comunque, si continuerà a fare sport perché mantenersi in forma è importante. E anche perché l’attività fisica consente di scaricare anche lo stress settimanale. L’opzione “al chiuso”, dunque, è giusta anche se non piacevole come quella “all’aperto”. Giusta, sì. Ma da affrontare anche con le giuste precauzioni.

 

Umidità e funghi: i veri pericoli dei luoghi al chiuso

In luoghi come le palestre e le piscine è più alta la possibilità di entrare in contatto con agenti patogeni quali i funghi e i batteri della pelle. Questi micro-organismi amano l’umidità, che rappresenta un habitat perfetto per proliferare. E di certo questa non manca mai in piscina o in palestra. Meglio imparare a prevenire un’infezione quindi, usando sempre le ciabatte negli spogliatoi, nelle docce o a bordo-piscina. Anche l’uso di indumenti traspiranti abbatte il grado di umidità corporeo, e non bisogna mai scambiarsi gli accappatoi o le asciugamani (per evitare un possibile contagio).

Altri suggerimenti utili: svuotare sempre la borsa e lavare i panni non appena si rientra a casa; asciugare per bene ogni parte del corpo dopo la doccia; evitare detergenti troppo aggressivi per la pelle. Quando oramai è troppo tardi, comunque, si può sempre ricorrere a prodotti come la pomata per micosi, così da poter combattere l’infezione. Ad ogni modo, conviene sempre stare molto attenti, per evitare di cadere in queste spiacevoli situazioni. Senza comunque smettere di fare sport: cambia la stagione e cambiano le trappole sulle quali si può inciampare correndo, ma la forma fisica resta comunque fondamentale.

 

Scelto per te!

“Le 10 regole d’oro per raggiungere l’eccellenza nello sport e nella vita”

Forse ti interessa anche:


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

NEWSLETTER!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *