Climeworks, la start-up che cattura la CO2 dall’aria per ripulire l’ambiente

Estrarre la CO2 dall’ambiente per trasformarlo in fertilizzante è l’idea nata nel 2000 da un gruppo di studenti del politecnico ETH di Zurigo. Un progetto apparentemente folle che dopo diciassette anni di duro lavoro si è finalmente concretizzato in Climeworks.

Infatti dal 31 maggio di quest’anno, Climeworks ha acceso nelle campagne elvetiche il primo impianto al mondo in grado di estrarre l’anidride carbonica dall’aria per farla diventare fertilizzate che sarà poi utilizzato nelle serre per far crescere frutta e verdura.

Il processo è semplice (almeno a parole): l’energia termo elettrica e rinnovabile di un vicino inceneritore viene impiegato dall’impianto di “recupero” della CO2 per aspirare l’anidride carbonica dall’aria. Quest’ultima passa attraverso dei filtri e collettori che la trasformano in fertilizzante per le serre della Gebrueder Meier Primantura, un’impresa agricola. Grazie a questo processo, la ditta agroalimentare spera di registrare un incremento della produzione fino al 30%.

L’obiettivo dell’impresa è quello di riuscire a catturare entro il 2025 l’1% delle emissioni di anidride carbonica in tutto il mondo. Il progetto è supportato dal governo svizzero, dalla banca cantonale di Zurigo, dall’UE e dal mondo universitario. L’impianto appena inaugurato sarà in grado di recuperare circa 900 tonnellate di CO2 all’anno, una quantità equivalente a quella emessa in un anno da 190 automobili.

Forse ti interessa anche:


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

NEWSLETTER!

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *