Londra, i senzatetto diventano guide turistiche

Accade a Londra, dove l’impresa sociale “Unseen Tours” ha deciso di coinvolgere le persone senza fissa dimora come guide turistiche della città. L’idea nasce nel 2010 come progetto pilota con poche aspettative dalla comunità, ma oggi dopo sei anni dalla sua fondazione Unseen Tours conta una rete di oltre 4 mila volontari e 20 guide turistiche dislocate nelle zone di maggior interesse della “City”.

Lo scopo di questo progetto è quello di reintegrare i senzatetto della città offrendo loro un’occasione di “riscatto” nei confronti della vita, rendendo merito alle loro qualità personali ed alla loro profonda conoscenza della città.

Secondo la Faye Shilds, co-fondatrice del progetto, “a volte si possono giudicare le persone che vivono per le strade, ma rimanere senza fissa dimora è un evento che può succedere a tanti, per tutta una serie di ragioni, come la fine di una relazione, la perdita di un lavoro o una malattia. La nostra speranza è che trascorrere del tempo con una delle nostre guide di Unseen Tour, possa poi incoraggiare le persone a vederle sotto un altro aspetto e avere così una percezione diversa di loro”.

Prima di diventare “guide turistiche” i senza tetto frequentano un corso di 3 mesi organizzato dai volontari del progetto, dopodiché possono accompagnare per le vie della città i visitatori.

Ogni tour dura circa un’ora e 45 minuti ed il prezzo è veramente economico. Per esempio una visita a Camden o Covent Garden costa 12 sterline, di cui il 60% rimarrà alla guida ed il restante reinvestito nel progetto. Ad oggi si contano circa 3mila prenotazioni l’anno. È possibile prenotare il tour online (qui!) oppure recarsi nei punti di ritrovo nel giorno ed ora prefissati.

Forse ti interessa anche:

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *