#petaloso, qual è la VERA lezione che dobbiamo imparare?

“Petaloso”

È  bastato un semplice neologismo per fare impazzire il web.

Lo abbiamo sentito in tutte le trasmissioni, fino alla nausea. Tutto nasce dalla fantasia di Matteo, un  bambino della scuola elementare Marchesi di Copparo (provincia di Ferrara) che, durante un compito d’italiano, ha definito un fiore “petal-oso”.

Un neologismo semplice, tanto da essere definito dall’Accademia della Crusca una parola “chiara e ben costruita”. Non abbastanza però per diventare parte della lingua italiana. Infatti, per renderlo possibile è necessario che questa parola venga utilizzata da migliaia di persone. Ed ecco qui il fenomeno virale: migliaia di persone che sui social hanno rimbalzato l’hashtag “#petaloso”.

Ma oltre al fenomeno virale che sta rasentando i limiti del ridicolo qual è la vera lezione che dobbiamo imparare da questa vicenda?

La realtà è che viviamo in una società che penalizza gli errori, emarginando chi li compie. Dimentichiamo che non c’è modo più semplice e veloce d’imparare qualcosa se non attraverso gli errori. Quando abbiamo un’intuizione originale, come nel caso del piccolo Matteo, dobbiamo seguirla.

Solo il coraggio di esplorare strade nuove ci porterà a realizzare i nostri sogni.

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *