Scoperte le onde gravitazionali, un successo (anche) italiano.

Eureka!

Dopo decenni di ricerche svolte con gli occhi al cielo, il direttore esecutivo del Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory (LIGO) David Reitze, ha annunciato la scoperta delle onde gravitazionali (clicca qui!). Un trionfo per gli oltre 1000 fisici del LIGO.

ligo20160211a
Il grafico mostra il segnale generato dalle onde gravitazionali detectato dal Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory (LIGO)

L’increspatura del tessuto spaziale si è originata circa 1.3 miliardi di anni fa dal collasso di un sistema binario di buchi neri grandi decine di volte il nostro Sole. Teorizzate da Albert Einstein nel 1915, questa fantastica scoperta rafforza alcuni aspetti della Teoria della Relatività, aprendo uno scenario senza precedenti sullo studio dell’Universo che ci circonda.

La scoperta delle onde gravitazionali è l’ultimo di una lunga serie di successi dei fisici italiani che, anche in questo caso, hanno partecipato a questa grandiosa scoperta. Adesso i fisici attendono la prossima onda; Enrico Fermi ne andrebbe orgoglioso!

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

  • Speriamo di vedere I risultati pratici di questa scoperta e di avere altre conoscenze sulle dimensione spazio tempo il piu’ presto possibile e non fra cento anni.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *