Oggi è la Giornata Mondiale della Gentilezza, regala un fiore.

Annunciata per la prima volta alla Conferenza del “World Kindness Movement” di Tokyo nel lontano 1997, oggi 13 novembre, si festeggia la “Giornata Mondiale della Gentilezza”.

L’obiettivo di questa giornata è quello di sentirsi cittadini del mondo, rispettando le nostre diversità e valorizzando ciò che ci accomuna; solo così possiamo essere parte di un mondo migliore.

Per essere sempre gentili col prossimo, il World Kindness Movement ha redatto dieci semplici regole da rispettare:

  1. Alzati ogni mattina col sorriso sulle labbra, ritenendoti fortunato per il fatto che vivi e puoi are il tuo contributo alla vita nel mondo.
  1. Impara ad ammirare le bellezze della natura in tutte le sue forme, apprezzando l’importanza in un ambiente pulito e favorevole all’uomo.
  1. Impara ad apprezzare anche la cultura e l’arte che sono aspetti evoluti dell’umanità e la possono aiutare a crescere.
  1. Rispetta con convinzione profonda le regole che la società si è data, perché rappresentano la guida indispensabile per una serena convivenza.
  1. Se noti incongruenze o dei difetti nella società, evita atteggiamenti disfattisti, ma impegnati per dare il tuo apporto al suo miglioramento.
  1. Guardati intorno: anche nel piccolo orizzonte della tua quotidianità, c’è sempre qualcuno che tu puoi aiutare.
  1. Opera soprattutto a favore di coloro che non lo chiedono, perché spesso hanno più bisogno di altri.
  1. Non pretendere ricompense per quello che offri agli altri e trova in te stesso la gioia di aver ben agito.
  1. Cerca di trasmettere lo spirito della gentilezza intorno a te, così da coinvolgere sempre più persone in un progetto comune di perfezionamento della nostra natura di uomini.
  1. Trova la forza e l’entusiasmo per proseguire sul cammino della gentilezza, anche considerando che essa può produrre in te un importante benessere psicofisico.

 

Oggi è la giornata Mondiale della Gentilezza,

dona un fiore.

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *