La vita continua: #projectsemicolon .

Un punto e virgola viene usato quando l’autore ha la possibilità di terminare una frase, ma sceglie di non farlo. Tu sei l’autore, e la frase è a tua vita.
– Amy Bleuel
Founder & President

Si chiama Project Semicolon, in italiano Progetto Punto e Virgola.

Si tratta di un movimento non-profit, con base cristiana, dedicato al supporto di chi si trova ad affrontare problemi legati alla depressione, al suicidio, dipendenze o problemi di autolesionismo. L’amore è la sua ragion d’essere, il mezzo che siauto giustifica. Lo scopo? Ridurre il tasso di suicidi, il dolore legato alla sofferenza dell’anima. Tutto questo attraverso, ma non solo, l’arte del tatuaggio. Un punto ed una virgola, sul proprio corpo, a ricordo della vittoria, della felicità raggiunta.

E’ un mondo di speranza, di visi, di storie passate e presenti. Un mondo fatto di lotta, ma anche di resurrezione. Vi consiglio, soprattutto ai più esperti di lingua anglofona, di fare un salto sul sito e leggere qualche testimonianza. Non è mia usanza emozionarmi per i tatuaggi altrui, ma alcuni di questi ragazzi mi hanno davvero toccato nel profondo.

6357206699211240731565265070_semicolon.imgopt1000x70

 

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *