Lo sapevate che: il caso dei librai parigini.

Si chiamano boites de bouquinistes e sono dei piccoli pardisi di carta parigini, che allietano il lungo Senna con la loro arte e storia.

b18c839e3ddb2969188c7b832801b934

Stiamo parlando dei famosi librai del lungo fiumo, che ogni giorno spacciano cultura, conoscenza e tradizioni. Sono i superstiti, gli ultimi sopravvissuti all’era degli iPad e degli e-book. Sono lì, a compiere questa resistenza silenziosa, dalla metà del XVI secolo, quando un’autorizzazione allo stanziamento pose fine alla transumanza dei venditori ambulanti e diede loro una terra in cui stare.

carte-paris-bouquinistes-quais

Forse non tutti lo sanno, ma dal 1991 i 240 librai della Rive Gauche e Droite sono oggi Patrimonio  Mondiale dell’Umanità!

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *