“Ercole e Nesso” torna al suo antico splendore!

La leggenda narra che Ercole e la bella Dejanira, figlia del re Pleurone, dopo essersi sposati partirono per il viaggio di nozze ma, mentre stavano attraversano un fiume, incontrarono Nesso un disonesto e depravato centauro.

file1

Nesso si presentò a loro dicendo che era stato inviato da Zeus per aiutare i novelli sposi ad attraversare il fiume e lasciarli sani e salvi sull’altra riva. Così, Nesso prese Dejanira e, dopo averla portata sull’altra riva, approfittò della situazione e tentò di possederla.

guido-reni-ratto-di-deianira

Ercole, quando vide la scena dall’altra parte del fiume, prese una freccia dal suo arco e la scaglio contro il mostro centrandolo dritto nel cuore.

tyDh5OU

È da questa storia che Giovanni Caccini, artista del tardo ‘500, si ispirò per scolpire la celebre statua “Ercole e Nesso” partendo dai resti di un’antica statua, probabilmente romana, di cui erano rimasti soltanto i piedi.

155222066-450a4a28-75e1-494f-9dd8-6e6980f24d8c

Dopo un anno di restauro, l’opera “Ercole e Nesso” torna al suo antico splendore ed ad accogliere, presso gli Uffizi, i migliaia di visitatori che si recano a Firenze.

Diffondi la cultura! Clicca mi piace, condividi o invita un amico seguirci! 🙂

153243283-befbfa6a-2493-4ce2-ab8a-0081f7f64768

Vieni a trovarci anche su Facebook e Twitter:http://www.ilsorrisoquotidiano.it/contatti/

 

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *