L’Italia sono anch’io: dieci punti per una società migliore.

L’Europa deve essere uno spazio culturale e umano aperto, con un’identità plurale e dinamica, capace di fondare le relazioni tra gli stati membri e con i paesi terzi sul reciproco rispetto, sul riconoscimento delle specifiche diversità culturali, sulla promozione delle libertà e dei diritti fondamentali, sul mantenimento della pace tra i popoli, sulla garanzia del principio di eguaglianza, sul rifiuto di ogni forma di discriminazione, sul ripudio della xenofobia e del razzismo. 

Queste frasi fanno parte di “L’Italia sono anch’io“, una campagna nazionale lanciata da 22 associazioni, dall’Arci al Coordinamento nazionale degli enti per la pace e i diritti umani, che ha come scopo quello di chiedere una riforma del diritto di cittadinanza che preveda che anche i bambini nati in Italia da genitori stranieri regolari possano essere cittadini italiani e una nuova norma che permetta il diritto elettorale amministrativo ai lavoratori regolarmente presenti in Italia da cinque anni.

timthumb

Una proposta in dieci punti, chiara e semplice, circa un tema che purtroppo i nostri politici sembrano incapaci di affrontare in modo democratico e scevro da ogni pregiudizio.

Noi ci crediamo, voi cosa ne pensate?

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=aDfrkfUBaN8]

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *