9 Novembre 1989, la notte che cambio il mondo!

Correva l’anno 1989 quando, più precisamente il 9 Novembre, il governo tedesco orientale decretò l’apertura delle frontiere con la Repubblica Federale.

Cicatrice e memoria indelebile della Seconda Guerra Mondiale, il crollo del Muro di Berlino, segnò la fine dell’oppressione di un regime che negava ai propri cittadini la libertà e la speranza, e l’inizio del più lungo periodo di pace che l’Europa Occidentale abbia mai trascorso. Da quel momento il mondo non sarebbe stato più lo stesso.

E ora, dopo più di due decenni, la capitale tedesca torna ad essere divisa, ma questa volta per festeggiare. Infatti, per commemorare i 25 anni dal crollo del Muro di Berlino, dal 7 al 9 Novembre, Berlino sarà attraversata, sulla traccia del grande muro, da un percorso di palloncini biodegradabili e illuminati a LED lungo ben 19 chilometri.

L’installazione artistica, dal nome Lichtgrenze e ideata di Christopher e Marc Bauder, sarà accompagnata moduli commemorativi, mentre ogni 500 metri sarà possibile leggere storie personali sulla vita delle persone in quegli anni.

Il Lightgrenze rimarrà eretto fino al 9 novembre alle 19:00, quando centinaia di volontari, uno per ciascun palloncino, allegheranno un messaggio personale ad ogni palloncino e lo lasceranno volare via nel cielo. Il tutto sarà reso ancora più suggestivo grazie alla collaborazione dell’Orchestra Nazionale che eseguirà countdown musicale seguito da un concerto diretto da Daniel Barenboim e che sarà trasmesso via live dalle reti televisive tedesche.

Per maggiori informazioni potete visitare la pagina FB o offrirvi come volontari su questo link.

Se anche quest’articolo ti è piaciuto per favore clicca mi piace, condividi o invita un amico seguirci! 🙂

caduta-muro-di-Berlino

Vieni a trovarci anche su Facebook e Twitter: http://www.ilsorrisoquotidiano.it/contatti/

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *