Glen Campbell, per ricordare.

Ha deciso di raccontarsi, di mettere a nudo la sua storia. E per farlo ha scelto, ancora una volta, la musica, la sua linfa vitale nonchè ragione di vita.

Lui è Glen Campbell, leggendario countryman americano, e il suo video mi ha letteralmente devastato. Il tour si intitola “Glen Campbell, I’ll be me” ( in italiano “Glen Campbell, sarò me stesso”), e il video rappresenta uno dei più bei documenti alla vita, alla persona e all’amore per la musica e per i suoi fans.

Le note scorrono, la sua voce graffia gli animi, e le immagini restano dentro: i grandi duetti, le gioie familiari, i figli. Tutta una vita, in una canzone. Perchè Glen è malato di Alzheimer, e presto la sua storia, la sua vita, la vedrà solamente attraverso quel video. La canzone si intitola “I’m not gonna miss you” (“non mi mancherete”); credo che le spiegazioni non siano necessarie.

Ho voluto scrivere di questo, oggi, non solo per Glen, ma per tutte quelle persone che ogni giorno vengono dimenticate, che sono lasciate sole, che spesso non hanno altro appoggio che l’oggi.

Oggi che, domani, sarà già svanito nel nulla.

Ricordate, siate presenti. Perché un giorno non si sa mai chi potrebbe non mancarvi.

 [youtube https://www.youtube.com/watch?v=U8TsAh-zYFI]

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *