Non nel mio nome.

Udi Segal, 19 anni, soldato israeliano, è solo uno dei tanti soldati dell’Israel Defense Force che si sono rifiutati di partecipare all’operazione militare. E Udi, proprio come tanti altri, sarà marchiato a vita come disertore, ed incarcerato. Il perché?

“Ci opponiamo all’esercito israeliano e alla legge sulla leva obbligatoria perché ripudiamo questa operazione militare”.

Mi rendo conto della poca speranza che una notizia come questa può portare; vi lascio solo immaginare come io possa essermi sentita, oggi,  cercando tra le maggiori testate qualche notizia positiva, con “Gaza” come parola chiave. Eppure, anche nel buio totale, la luce l’ho trovata. Piccola, diciannovenne, ma presente.

E voglio ringraziare personalmente Udi, per essere stato anche il mio, di sorriso quotidiano. Resisti, piccolo soldato della pace: noi siamo con te.

slide_359433_4007320_compressed

Veni a trovarci anche su Facebook e Twitter: http://www.ilsorrisoquotidiano.it/contatti/

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *