Addio al roaming, ora telefonare all’estero costa meno!

Senza l’interconnessione fra culture differenti, lingue e persone provenienti dai diversi paesi europei, non c’è Europa che tenga.

È proprio per questa ragione che la Commissione Europea sta da tempo lavorando per completare l’unificazione del mercato delle telecomunicazioni a livello europeo.

Il raggiungimento di questo traguardo porterebbe ad un sistema più concorrenziale, con un conseguente abbassamento dei prezzi, creazione di migliaia di posti di lavoro e, pare, ad un aumento del PIL europeo del 1% annuo,

I primi risultati di questo grande progetto stanno già iniziando a farsi vedere. Infatti da questo mese non si pagherà più il roaming, ovvero la tariffa legata alla ricezione di telefonate da un altro paese europeo.

Gli operatori telefonici dovranno dunque offrire ai propri clienti pacchetti ”roam like at home” (parla ovunque come a casa) validi in tutta l’UE o consentire di utilizzare un altro fornitore di roaming senza cambiare la carta SIM.

Per le chiamate internazionali è invece stato deciso che il loro prezzo non potrà superare quello di un’interurbana nazionale, mentre le telefonate effettuate all’interno dell’UE la tariffa non dovrà superare i 0.19 € + IVA.

moon light fantasy

Forse ti interessa anche:


ISCRIVITI ALLA NOSTRA

NEWSLETTER!

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *