Caprette alla riscossa!

Con soli 30 esemplari all’inizio dello scorso secolo il camoscio dell’Appennino, “Rupicapra pyrenaica ornata”, era ormai stato dichiarato estinto.

Considerato dagli zoologi una delle sottospecie più belle al mondo, il camoscio dell’Appennino è endemico del nostro paese e gli innumerevoli sforzi finalizzati alla sua tutela e alla ripopolazione sono finalmente stati ricompensati.

Grazie ad una strategia di salvaguardia attuata mediante la delineazione di zone geografiche protette, ricollocazione di alcuni esemplari, e alla difesa dai suoi predatori, come lupi e orsi, la popolazione di Rupicapra pyrenaica ornata ha finalmente ripopolato il Parco Nazionale dell’Abruzzo, Lazio e Molise; passando da 30 a poco meno di 2.000 esemplari.

camoscio_0

Vieni a trovarci anche su facebook e twitter: http://www.ilsorrisoquotidiano.it/contatti/

Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/canali/energiaeambiente/natura/2014/06/18/record-di-camosci-in-appennino-_4551b2fa-1be6-4316-8e06-25e2ff526a9f.html?idPhoto=1

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *