Se potessi lo farei.

Sono ancora troppo giovane e del sesso sbagliato per poterlo affermare con certezza, ma credo che la maternità sia, forse, il momento che più lega sentimentalmente una donna a suo figlio. Con l’allattamento la madre prende concretamente coscienza della sua importanza.

Lei per lui è vita e nient’altro potrebbe esistere altrimenti.

Da questo momento la donna inizia a vivere le soddisfazioni e gli oneri connessi al prezioso ruolo che ricopre all’interno della famiglia. Affinando la propria capacità di essere madre, essa migliora se stessa dal punto di vista umano. L’intuito e la sensibilità maturati nella sua esperienza di maternità, le saranno preziosi in tutte le circostanze della vita.

La campagna americana “Se potessi. Lo farei” promossa dal Project breastfeeding ha come obiettivo quello di convincere le neomamme a non vergognarsi di allattare al seno in pubblico. “È tutto nato quando mia figlia ha partorito e ha avuto problemi ad allattare – ha spiegato Hector Cruz, fotografo della campagna di sensibilizzazione – Ho notato come alcune persone non vedano di buon occhio le donne che allattano in pubblico. Il mio intento è quello di aiutare le madri a prendere maggior coraggio e gli uomini a capire l’importanza dell’allattamento al seno per i neonati“.

Cruz sta girando gli Stati Uniti cercando mamme e papà che vogliano appoggiare l’iniziativa, fotografando gli uomini a torso nudo con in braccio i figli e lo slogan “If i could. I would” .

466174512_640

More info [VIDEO]: http://projectbreastfeeding.com/who-we-are/

Condividi su Email this to someoneShare on TumblrShare on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *